COSTELLAZIONI FAMILIARI

 

Costellazioni Familiari e colloqui con Enrico Ruggini.

 

Colloqui individuali su prenotazione venerdì 23 Novembre pomeriggio, e sabato 24 Novembre mattina

Venerdì 23 Novembre dalle 20.00 alle 23.00 Seminario di Costellazioni familiari  

 

Calendario incontri 2018:

 

23 novembre pomeriggio Colloqui individuali                  

23 novembre dalle 20:00  Costellazioni serali           

24 novembre mattina  Colloqui individuali

 

 

Un metodo di lavoro in gruppo basato sulle intuizioni di Bert Hellinger

Un intero week end per riscoprire le proprie radici e sanare con gioia vecchie e nuove ferire che ostacolano la piena realizzazione personale.

 

La famiglia è il terreno in cui ognuno di noi è radicato.

Fino  a quando non impariamo a riconoscere queste radici,

non potremo superare agilmente gli ostacoli che la vita pone ogni giorno tra noi e le nostre mete,

e ancor meno potremo incontrare la nostra dimensione più vera e profonda.

Rappresentare la costellazione familiare alla quale apparteniamo è un mezzo per scoprire quali siano le nostre radici

e liberarle da tutto ciò che le indebolisce impedendo all’albero della nostra vita di crescere forte e sicuro;

quando i rapporti familiari vengono esplorati e compresi, quelle sacche di mistero e di insicurezza

che resistono al fondo di ognuno di noi si aprono alla nostra conoscenza, le possiamo guardare senza timore,

possiamo sciogliere nodi irrisolti e trasformare in risorsa ciò che vive in noi come un peso e un blocco alla nostra piena espressione.

Solo a quel punto è possibile staccarsi veramente dalla nostra famiglia,

sciogliere le vele della nostra nave e avventurarsi nel mare della vita senza zavorre inutili e faticose.

Quando il legame che esiste con la nostra famiglia viene riconosciuto, quando le responsabilità emergono e vengono giustamente ripartite e condivise,

subentra una nuova leggerezza, un nuovo senso di libertà, e ci si può dedicare a se stessi, non più oppressi e prigionieri del passato.

Il metodo prevede la messa in scena di una situazione che viene riprodotta da rappresentanti (i partecipanti al seminario) i quali ricreano,

tramite le loro reciproche posizioni nello spazio, le relazioni esistenti tra i componenti della famiglia presa in esame.

Questo metodo mette in evidenza le dinamiche inconsce che causano sofferenza in molti aspetti della vita,

sia nelle relazioni affettive che in ambito professionale.